Comunicato ASPES

A tutti gli iscritti ASPES s.s.d.
Società sportiva dilettantistica senza fini di lucro

Questo non è certo un momento facile per nessuno!

Il “tutti a casa” dopo l’ultimo conflitto portava gioia e felicità nei cuori di tutte le persone.

Oggi il “tutti a casa” ci trova sgomenti e increduli di fronte a questa guerra nascosta, subdola e inquietante.

I nostri allenatori, i nostri istruttori e collaboratori per anni hanno lavorato con serietà, professionalità, entusiasmo e passione cercando di trasmettere questi stessi valori a quanti venivano ad allenarsi con noi in palestra o in pista.

ORA TUTTE LE NOSTRE ATTIVITÀ SPORTIVE SONO STATE MESSE IN UN LIMBO SCONOSCIUTO. MA ASPES NON SI FERMA!

IN QUESTA SITUAZIONE DI EMERGENZA COSA FACCIAMO?

Per prima cosa abbiamo deciso di onorare i contratti, sino al termine previsto, con tutte le allenatrici, gli allenatori, le istruttrici, gli istruttori e collaboratori che non hanno altri redditi.

Per quanto riguarda i corsi, a seguito della chiusura dei centri e la sospensione delle attività, attendiamo le decisioni del governo che dia disposizioni comuni a tutte le associazioni e società sportive per regolamentare il rapporto con gli utenti iscritti in questa stagione sportiva (non siamo una palestra privata/centro fitness). Nell’attesa, stiamo già valutando diverse opzioni. Non appena potremo vi daremo ulteriori comunicazioni.

Le allenatrici e gli allenatori di ASPES, nel frattempo, hanno preparato dei video per supportarvi con esercizi di mantenimento da poter eseguire in casa, almeno 2 o 3 volte alla settimana, utilizzando piccoli attrezzi che sicuramente possedete. Troverete proposte per tutte le età: dai più piccoli (con anche brevi fiabe da ascoltare) agli adulti della terza età, senza dimenticare i ragazzi e le ragazze dell’agonistica. Gli allenamenti potete trovarli sul canale YouTube ASPES Polisportiva, nella sezione video.

MA NON FINISCE QUI.

Un’istruttrice ASPES, in collaborazione con alcuni genitori, ha creato un fondo per aiutare alcune famiglie di nostri iscritti in difficoltà economiche con la fornitura di generi alimentari, medicine e materiale sportivo (scarpe, magliette, tute, ecc.).

Un medico, nostro iscritto, si è reso disponibile a fornire consigli, in caso di dubbi e paure, alle persone che frequentano i nostri corsi della terza età.

La mamma di 2 nostri atleti, psicologa e psicoterapeuta, ha offerto la propria disponibilità per colloqui di supporto telefonici o via mail. Questo il suo messaggio:

Il difficile momento di crisi che stiamo vivendo può colpirci in molti modi diversi:
fisicamente, psicologicamente, emotivamente, economicamente e socialmente.
Stress, noia, ansia e isolamento forzato si possono vivere anche in questo momento difficile.
Tutti noi dobbiamo affrontare questa situazione e attivare le nostre risorse
.
In allegato trovate “consigli per i cittadini” stilati dell’associazione EMDR, di cui faccio parte, che è nata e lavora per l’emergenza.

Per chi desidera o senta la necessità di un colloquio con me può inviare una mail all’ASPES indicando come desidera essere contattato/a (cellulare o via mail).

ASPES, DA SEMPRE, NON SI OCCUPA SOLO DI SPORT MA OPERA ANCHE NEL SOCIALE

  • Abbiamo organizzato una raccolta fondi per la ricerca sui tumori cerebrali infantili (la marcia di Giò) all’arena di Milano.
  • Abbiamo raccolto medicine per le suore missionarie.
  • Abbiamo organizzato, per un’importante associazione benefica, la “corsa della speranza” per la ricerca sul cancro.
  • Abbiamo collaborato con il CEAS.
  • Abbiamo raccolto giocattoli da portare in un paese africano per la Fondazione Bracco.
  • Abbiamo raccolto, e continuiamo a farlo, scarpe per gli “invisibili” che si rivolgono alla casa della carità di Don Colmegna.
  • Abbiamo accolto bambine/i e ragazze/i con disabilità nei nostri corsi, molti a titolo gratuito.
  • Abbiamo organizzato per molti anni il torneo gratuito di calcio integrato a 8UGUALI NELLA DIVERSITÀ” dove potevano partecipare solo squadre formate da ragazzi con svantaggio intellettivo e ragazzi volontari. Da tre anni, su nostra richiesta, questo torneo viene organizzato dal C.S.I. ed ASPES partecipa con una sua squadra in collaborazione con “Cascina Biblioteca” che opera presso la sua struttura al Parco Lambro (cerchiamo sempre giocatori volontari maggiorenni da inserire nella squadra)

E quando torneremo in palestra e in pista, continueremo con molte altre iniziative!

Grazie a tutti per l’attenzione
A presto,

ASPES S.S.D.
Il Presidente

Cesare Almansi